giovedì , Dicembre 8 2022
Home / Comunicazione / Primo piano / Dal 2024 tutti i telefonini con lo stesso caricabatterie

Dal 2024 tutti i telefonini con lo stesso caricabatterie

Il Parlamento europeo ha approvato una legge che impone l’adozione dello stesso caricabatterie a tutti i telefoni cellulari. Si partirà dall’autunno 2024, quando tutti i dispositivi dovranno prevedere porte USB-C per i caricabatterie, quelle attualmente utilizzate dai dispositivi Android.

Lo scopo è ecologico: il nuovo standard unico, secondo la Commissione europea, garantirà una riduzione dei rifiuti elettronici di circa 12mila tonnellate l’anno (su un totale di 4,5 milioni di tonnellate). Uno studio commissionato nel 2019 ha evidenziato che circa la metà dei caricabatterie dei telefoni venduti nell’anno precedente utilizzavano una porta USB-B, il 29 per cento una USB-C e il 21 per cento la tecnologia “Lightning”, quella utilizzata da Apple per i suoi iPhone, multinazionale che sarà quindi costretta ad adeguarsi al nuovo standard.

Le nuove regole riguarderanno smartphone, tablet, fotocamere, e-reader, cuffie, dispositivi satellitari, console di videogame e casse portatili. Dal 2026, invece, la misura coinvolgerà anche i computer portatili.

La legge porta la firma dell’eurodeputato Alex Agius Saliba: è stata approvata con un voto a larghissima maggioranza: 602 favorevoli, 13 contrari e otto astenuti. Tuttavia, dal momento che i Paesi membri avranno sei mesi per adeguarsi, si prevede che la novità non partirà prima del 2025.

Check Also

Mercato immobiliare: nel terzo trimestre +5,8% le compravendite di terreni

Rispetto al 2021, crescono le compravendite delle abitazioni mentre cala il settore non residenziale (terziario-commerciale, …