giovedì , Ottobre 17 2019
Home / Comunicazione / Primo piano / La morte di Giorgio Squinzi, ex presidente di Confindustria

La morte di Giorgio Squinzi, ex presidente di Confindustria

E’ scomparso a 76 anni, dopo una lunga malattia, Giorgio Squinzi,. E’ stato presidente di Confindustria dal 2012 al 2016, era il padron della Mapei e proprietario del Sassuolo Calcio.

Nato a Cisano Bergamasco nel 1943, laurea in chimica industriale all’Università statale di Milano, nel 1970 si è unito in matrimonio con la signora Adriana Spazzoli in una chiesa che poi ha fatto restaurare a sue spese.

Sempre nel 1970 ha dato vita, insieme al padre, alla Mapei, settore edilizia.

Dopo essere stato per 12 anni vicepresidente degli industriali con delega alla ricerca e all’innovazione, Squinzi è stato eletto presidente di Confindustria il 22 marzo 2012. E’ stato anche presidente di Federchimica e vicepresidente di Assolombarda.

E’ ricordato per le sue battaglie contro lo strapotere della finanza e per restituire centralità all’industria e al settore manufatturiero. Inoltre ha sempre auspicato la semplificazione amministrativa attraverso la riduzione degli oneri burocratici a carico delle aziende. Era anche favorevole agli eurobond per finanziare le infrastrutture.

Appassionato di ciclismo, per dieci anni ha sponsorizzato la squadra della Mapei e tifoso del Milano, è stato proprietario del Sassuolo, squadra che con la sua presidenza è passata dalla C2 alla A, qualificandosi addirittura per l’Europa League nel 2016.

Check Also

iva

Manovra, stop aumento Iva: ecco le principali misure approvate

Blocco Iva e lotta all’evasione, ma anche 3 miliardi per ridurre il cuneo fiscale e …