giovedì , Ottobre 21 2021
Home / Comunicazione / Primo piano / Parte oggi a Napoli G20 su Ambiente, Clima ed Energia

Parte oggi a Napoli G20 su Ambiente, Clima ed Energia

ambiente

La sostenibilità del Pianeta e la transizione ecologica sono i tempi centrali che andranno in scena oggi all’apertura di questo G20 che si svolge a Napoli.

Per la prima volta nella storia dei G20 clima ed energia marciano insieme (23 luglio), interconnessi, per delineare e individuare soluzioni condivise. Questo è anche il primo G20 che vede protagonista l’economia circolare.

La Presidenza italiana del G20, consapevole del proprio ruolo, ha presentato proposte importanti sul piano globale per stimolare la comunità internazionale verso obiettivi ambiziosi. In effetti, il 2021 è un anno chiave per la transizione ecologica, e quindi per il clima, e nei prossimi mesi si svolgeranno una serie di eventi globali: la Conferenza delle Parti (COP) delle tre Convenzioni di Rio sui cambiamenti climatici, la biodiversità e la desertificazione (UNFCCC COP26, CBD COP 15 e UNCCD COP 15), il lancio del Decennio delle Nazioni Unite sul ripristino dell’ecosistema, il Summit delle Nazioni Unite sui sistemi alimentari e la conferenza delle Nazioni Unite sugli oceani.

“Abbiamo scelto di far prevalere l’ambizione e di lavorare incessantemente – ha detto il ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani – un documento comune tra tutti. Sappiamo bene che la transizione ecologica non è un pranzo di gala, ma non abbiamo alternative che lavorare insieme in un’unica direzione, senza lasciare indietro nessuno”.

I temi principali possono perciò essere riassunti in altrettanti titoli, che abbracciano sia le aree tematiche più strettamente ambientali che quelle energetiche:

  • Il potere della natura: approcci basati sugli ecosistemi e soluzioni basate sulla natura come modelli e mezzi per affrontare il cambiamento climatico, la biodiversità e la povertà;
  • Rete internazionale di esperti ambientali UNESCO;
  • Appello per la tutela e il ripristino dei suoli degradati;
  • Appello per la gestione sostenibile dell’acqua;
  • Appello per la protezione “rafforzata” di Oceani e mari;
  • Spinta verso azioni comuni ambiziose a livello globale per combattere l’inquinamento marino da plastica;
  • Rafforzamento della cooperazione per l’uso sostenibile e circolare delle risorse tramite una Visione G20 sull’economia circolare per il Dialogo sull’efficienza delle risorse del G20;
  • Il ruolo dei governi centrali a supporto delle Città circolari;
  • Educazione, sviluppo delle capacità e formazione;
  • Finanza Verde;
  • Contrasto al cambiamento climatico;
  • Accelerazione della transizione energetica;
  • Flussi finanziari coerenti con l’accordo di Parigi sul Clima;
  • Ripresa sostenibile ed inclusiva con le opportunità offerte nell’energia da soluzioni tecnologiche innovative;
  • Clima ed energia: città smart, resilienti e sostenibili.

Check Also

contributi

Contributi a fondo perduto per i soggetti con ricavi 2019 fra 10 e 15 mln

C’è tempo fino al prossimo 13 dicembre per inviare la domanda e accedere al contributo …