lunedì , Dicembre 9 2019
Home / Comunicazione / Primo piano / Siracusa: convenzione per contrasto al caporalato in agricoltura

Siracusa: convenzione per contrasto al caporalato in agricoltura

È stata siglata il 20 novembre a Siracusa, alla presenza del sottosegretario all’Interno Carlo Sibilia, la convenzione tra gli organismi pubblici di controllo, finalizzata ad attivare interventi coordinati per rendere più efficace ed efficiente l’azione di vigilanza nel settore agricolo, assicurando le migliori condizioni di tutela dei lavoratori.

Azioni concrete a garanzia di legalità, salute e sicurezza nei luoghi di lavoro contribuiranno a diffondere pratiche che valorizzino ed incentivino lo svolgimento delle attività economiche in agricoltura nel territorio aretuseo.
 
Una banca dati per l’incontro di domanda e offerta. Per favorire il regolare incontro tra domanda e offerta di lavoro stagionale in agricoltura e contrastare l’impiego di personale non in regola, sarà istituita una banca dati per il censimento nel settore, nella quale potranno confluire, volontariamente, tutti i lavoratori disponibili alle assunzioni nelle imprese agricole.
 
Informazione, orientamento e sensibilizzazione. Grazie al contributo di enti ed associazioni di volontariato, presso gli sportelli delle direzioni territoriali del lavoro verranno forniti servizi informativi, di supporto e orientamento per favorire la conoscenza e la consapevolezza dei diritti in ambito lavorativo, sociale, sindacale e sanitario. Le attività verranno svolte anche in postazioni mobili multifunzione, con il contributo di psicologi e mediatori culturali.
 
Piani di vigilanza e controllo congiunti. Per garantire il rispetto della normativa relativa ai contratti e alla sicurezza nei luoghi di lavoro, Inail, Inps, azienda sanitaria provinciale e direzione territoriale del lavoro, con il Nucleo ispettorato del lavoro dei Carabinieri, svolgeranno iniziative ispettive nel settore agricolo, mediante piani di intervento nelle aree e nei periodi più a rischio.
 
Il supporto e la collaborazione al progetto. I lavoratori agricoli stagionali verranno invitati a iscriversi alla banca dati, e le imprese agricole saranno sensibilizzate ad attingere alla stessa per le assunzioni. Inoltre sarà garantito supporto psicologico e sanitario direttamente nei luoghi di lavoro.

Check Also

Rapporto Censis, il “furore” di vivere degli italiani

La presentazione del Rapporto del Censis