mercoledì , Novembre 13 2019
Home / Comunicazione / Primo piano / Visura catastale, ecco come farla online e in modo gratuito

Visura catastale, ecco come farla online e in modo gratuito

visura catastale

La visura catastale del proprio immobile è adesso possibile farla direttamente on line sul sito dell’agenzia delle Entrate.

Senza più doversi recare al vecchio ufficio del catasto adesso è possibile accedere alle banche dati dell’amministrazione, direttamente dal proprio computertablet o smartphone per ottenere immediatamente la visura della propria casa.

VISURA CATASTALE: COME ACCEDERE ON LINE

Entrando sul sito dell’agenzia delle Entrate è possibile effettuare la visura del proprio immobile in maniera del tutto gratuita.

Basta accedere  alla propria area riservata tramite le credenziali Entratel o Fisconline, attraverso la Carta nazionale dei servizi o – per chi è già registrato – anche utilizzando Spid, il Sistema pubblico di identità digitale, che permette con una sola registrazione di accedere a tutti i servizi online della pubblica amministrazione con un unico nome utente e password.

Una volta entrati, basta cliccare nel menù a sinistra sulla voce “Servizi ipotecari e catastali, Osservatorio mercato immobiliare” e successivamente su “Consultazioni personali”.

Dopo aver letto l’informativa, il sistema restituirà automaticamente il nome e cognome dell’utente: a questo punto basterà premere il pulsante “ricerca” per avere l’elenco degli immobili di cui quell’utente risulta intestatario in quel preciso momento. 

Selezionando, quindi, la voce “immobili” si possono salvare in formato Pdf la visura catastale, quella planimetrica (per i fabbricati) o su mappa (per i terreni) ed eventualmente anche l’ispezione ipotecaria.

VISURA CATASTALE: COS’È E A COSA SERVE

La visura catastale è la “carta d’identità” di un immobile e contiene i dati identificativi, reddituali e di classamento di un fabbricato o di un terreno (come, per esempio, il Comune, la sezione urbana, il foglio, la particella, l’eventuale subalterno, la rendita o il reddito dominicale e agrario, la superficie catastale, la classe, la categoria, la consistenza, eccetera), i dati anagrafici degli intestatari, la mappa catastale (nel caso dei terreni), le planimetrie (per le unità immobiliari urbane) e altre informazioni.

Sapere i dati del proprio immobile tramite visura catastale è importante nelle compravendite immobiliari o in caso di locazioni, per il calcolo di alcune imposte come l’Imu o la Tari, ma anche nel caso di successioni e a volte per l’allaccio di alcune utenze domestiche.

VISURA CATASTALE: LA GUIDA INFORMATIVA

Una volta entrati in possesso dei dati del proprio immobile occorre capire le informazioni presenti nella visura. Sul sito dell’Agenzia è disponibile anche una scheda che fornisce tutto quello che c’è da sapere e capire in autonomia. Cliccando qui è possibile accedere alla guida dell’Entrate.

Check Also

Aumenta in Italia l’investimento in opere d’arte: più 45 per cento

Da secoli, l’arte è considerata non solo qualcosa che rende più bella la nostra vita …