martedì , Agosto 9 2022
Home / Comunicazione / “Unsic Lavoro per far incontrare imprese e candidati”, intervista di Giuseppe Giglio (Unsic Catania)

“Unsic Lavoro per far incontrare imprese e candidati”, intervista di Giuseppe Giglio (Unsic Catania)

img-portale-unsic-lavoro-310x165

Domanda e offerta di lavoro che si incastrano, come i pezzi di uno stesso puzzle. Sembra difficile che ciò accada, vista la crisi occupazionale dell’attuale periodo storico. Ma grazie a Unsic Lavoro, l’impresa può trasformarsi in realtà. «Il nostro compito è fare incontrare in tempo reale le imprese che cercano specifici profili – spiega il presidente provinciale Unsic di Catania, Giuseppe Giglio – con i candidati interessati più adatti. Unsic Lavoro si pone, quindi, l’obiettivo di rendere un servizio completo per il cittadino e le aziende associate, fornendo i mezzi e gli strumenti più rapidi e sicuri per fare incontrare la domanda di lavoro, il CV, con l’offerta di lavoro, la richiesta di personale».
D’altronde, il mercato del lavoro è quell’insieme di meccanismi tramite i quali la domanda delle imprese e l’offerta dei lavoratori si incontrano in un destino comune. Le regole di funzionamento sono spesso oggetto di confronto pubblico e di richieste di cambiamento in base all’andamento dell’economia, alle aspettative sociali ed al ruolo esercitato dalle istituzioni e dalle rappresentanze politiche. Conoscere ciò che avviene in economia permette di sapere chi offre, cosa offre, e chi chiede, cosa chiede. In questo modo è possibile rispondere ai datori di lavoro che domandano dipendenti. Chi cerca occupazione è spesso concentrato solo sulla propria situazione personale. Questo può indurre a sottovalutare l’importanza di un’analisi attenta di ciò che succede nella realtà in cui si vive. Contestualizzare la propria ricerca, quindi, è fondamentale e non solo in senso spaziale rispetto al territorio in cui avviene la ricerca, ma anche in rapporto alle nostre competenze e alle attività economiche che possono utilmente servirsene. Sull’importanza di una valutazione precisa delle proprie competenze, suggeriamo un’attenta consultazione delle pagine del sito dedicate all’orientamento. Il mercato del lavoro non ha un posto, semmai è una rete formata da tutti i luoghi e da tutte le agenzie dove avviene l’incontro tra chi offre e chi chiede lavoro. Molti di questi, ormai, non hanno una sede fisica perché costituiti da reti e da siti che permettono rapporti e producono effetti molto concreti.
Cos’è Unsic?
«L’Unione nazionale sindacale imprenditori e coltivatori è un’associazione di tipo non commerciale costituita sotto forma di associazione sindacale autonoma, libera ed apolitica.
Unsic, in poche parole, offre alle imprese e ai cittadini associati una vasta gamma di servizi»
Quali?
«Il patronato Enasc, che è l’ente di patronato e assistenza sociale ai cittadini di Unsic; il Caf Unsic, il centro autorizzato di assistenza fiscale per l’esercizio dell’attività a favore di lavoratori dipendenti e pensionati; l’ Enuip, l’ente nazionale Unsic istruzione professionale costituito per rispondere alle esigenze della base associativa in materia di orientamento, formazione e istruzione professionale; l’Unsicoop, l’associazione di coordinamento delle imprese cooperative associate ad Unsic ed eroga servizi specialistici di consulenza e assistenza, rispondenti alle peculiari esigenze derivanti alla gestione aziendale del modello societario mutualistico; il FondoLavoro, fondo interprofessionale nazionale per la formazione continua; il Caa Unsic, centro autorizzato di assistenza agricola, il Caf imprese Unsic che è il centro di assistenza fiscale alle imprese associate ad Unsic; l’Unsicolf, l’associazione nazionale datori di lavoro dei collaboratori familiari; e l’Unsic Lavoro che svolge il servizio di ricerca e selezione del personale e il servizio di ricollocamento professionale».
Cos’è l’intermediazione al lavoro?
«È l’attività di mediazione tra domanda e offerta di lavoro. Consiste, dunque, nel favorire l’incontro tra due mondi. Unsic ha l’obiettivo di esercitare l’attività di intermediazione su tutto il territorio nazionale. Il nostro compito è fare interfacciare in tempo reale le imprese che cercano specifici profili con i candidati interessati che sono più adatti»
Con UnsicLavoro quali sono le agevolazioni per le aziende?
«In primis, l’assistenza. Sarà nostro compito consigliarle nella definizione dei criteri di ricerca dei lavoratori, nella descrizione dei profili professionali più̀ vicini ai fabbisogni aziendali, nella ricerca e selezione dei candidati e nella valutazione delle candidature individuate. È inoltre supportata in tutte le attività̀ conseguenti».
E quali i profitti dei lavoratori?
«Chi è in cerca del primo lavoro o di un nuovo lavoro è accompagnato in tutto il suo percorso di ricerca, da una precisa definizione del suo profilo professionale mediante la compilazione del curriculum vitae, ai successivi colloqui tramite un’attenta valutazione dei fabbisogni formativi inoltre, è costantemente potenziato nelle sue competenze tramite interventi formativi mirati».
Come si articola, quindi, il vostro lavoro?
«Ci sono due fasi. La prima operazione consiste nella raccolta di curricula tramite l’attività degli sportelli operativi dislocati sul territorio nazionale. I curricula confluiscono nella banca dati nazionale Unsic per essere poi trasmessi alla borsa continua nazionale del lavoro. La seconda fase, invece, prevede che l’azienda associata in cerca di personale definisca il profilo professionale e le caratteristiche del candidato ideale. Noi, quindi, tramite le nostre banche dati e le diverse forme di comunicazione utilizzate per la ricerca di personale (come la pubblicazione dell’offerta di lavoro sul nostro sito, www.unsiclavoro.it, e nei centri per l’impiego con cui abbiamo stretto rapporti di collaborazione) provvediamo alla ricerca del candidato più giusto. La selezione è preceduta da uno “screening curricula” ed è svolta mediante colloqui individuali, tesi a valutare la coerenza del profilo professionale dei candidati con la posizione oggetto di ricerca e le esigenze e le istanze motivazionali di ciascuno. Infine, per ogni candidato idoneo redigiamo un sintetico profilo professionale e motivazionale, indispensabile per una valutazione condivisa con l’azienda associata richiedente il servizio. Individuato il candidato coerente con le esigenze espresse dall’azienda associata, segue un colloquio conoscitivo tra le due realtà nella nostra struttura, cui se ne susseguono altri che possono anche essere effettuati nell’azienda associata».
Di recente avete realizzato il “protocollo d’intesa informa lavoro”. In cosa consiste?
«È un protocollo d’intesa tra L’Unsic provinciale di Catania, Confial Provinciale Catania e Centro orizzonte Lavoro, sviluppato per aiutare e rafforzare grazie alle rispettive presenze l’ attività di assistenza, consulenza, formazione e accompagnamento nella ricerca del lavoro e nella progettazione di programmi ed iniziative integrati, al fine di favorire l’incontro tra domanda e offerta, nonché di stimolare la creazione di nuove attività anche mirate alla creazione d’impresa nei vari settori di interesse».
(Intervista su La Sicilia del 25 settembre 2016)

Check Also

Enuip e Fenit: giorno conclusivo del percorso di formazione

Si è conclusa con successo e partecipazione la giornata finale delle attività formative dei quadri …