mercoledì , Luglio 24 2024
Home / Archivio notizie / Oltre frontiera / Elezioni in Grecia, vittoria schiacciante per Mitsotakis

Elezioni in Grecia, vittoria schiacciante per Mitsotakis

Vittoria schiacciante per il premier uscente Kyriakos Mitsotakis in Gracia che, a capo del partito conservatore Nea Dimokratia, ha raggiunto il 41 per cento dei voti nelle elezioni per il nuovo Parlamento. Dietro di lui seguono l’ex premier Alexis Tsipras alla guida di Syriza con il 20 per cento e il partito socialista del Pasok-Kinal con l’11 per cento. Rischia di non arrivare in Parlamento, invece, il partito dell’ex ministro delle Finanze, Yanis Varoufakis, che ha raggiunto appena il 2,4 per cento.

Risultato superiore alle aspettative quello della Nea Dimokratia, che però non basta per governare. Intanto il leader ha già fatto sapere che non intende accettare coalizioni. Riporta l’Ansa: “Alle prossime elezioni dimostreremo che quello che hanno voluto i cittadini, l’autosufficienza di Nea Dimokratia, verrà confermato matematicamente”, ha dichiarato il premier.

Le nuove elezioni, che si terranno il 25 giugno, seguiranno il sistema elettorale approvato durante il governo di Mitsotakis. Questo assegna un bonus di seggi, fino a un massimo di 50, al partito vincitore. “Correremo più velocemente, per migliori stipendi, posti di lavoro, un migliore sistema sanitario, una Grecia più forte”, ha dichiarato il premier. “Sono fiero e sento il peso della responsabilità per un risultato così importante”, ha aggiunto.

Laureato ad Harvard ed eletto per la prima volta nel 2019, Mitsotakis appartiene a una famiglia che vanta una lunga tradizione politica, figlio di un premier a sua volta, il nipote è sindaco di Atene. Nel corso del suo governo è riuscito a mantenere alto l’indice di gradimento, nonostante lo scandalo delle intercettazioni di politici e giornalisti e la tragedia ferroviaria di Tebi.

D’altronde, l’anno scorso, sotto il suo governo, la Grecia è uscita dal programma di sorveglianza economica dell’Unione europea e ha registrato una crescita del 5,9 per cento. Al contrario, il suo principale rivale Tsipras era stato eletto nel 2015, in piena crisi del debito. I risultati delle elezioni appaiono chiari. I Greci vogliono andare avanti e chi meglio del leader che li ha condotti fuori dal disastro economico per guidarli?

Check Also

Catalogna, dichiarato lo stato di emergenza per siccità

È una siccità senza precedenti quella che sta colpendo la Catalogna, tanto che ieri, 1° …

 

Si avvisa che gli uffici Unsic della sede nazionale rimarranno chiusi per la pausa estiva dal 12 agosto al 30 agosto 2024.

 

Le attività riprenderanno regolarmente lunedì 2 settembre 2024.