lunedì , Febbraio 26 2024
Home / Archivio notizie / Oltre frontiera / Zurigo si prepara al Natale

Zurigo si prepara al Natale

L’atmosfera natalizia che si respira in questo periodo dell’anno a Zurigo rende la città magica e la sua varietà di appuntamenti e attrazioni è in grado di soddisfare i gusti di tutti i viaggiatori che vogliono godersi un Natale “su misura”. 

A Zurigo, il Natale inizia il penultimo giovedì di novembre, quando tutti si riversano nella Bahnhofstrasse dove, alle 18 in punto, vengono accesi 12mila cristalli LED bianchi, blu e rossi: le luminarie “Lucy”.  Oltre a queste, la città si anima di altre splendide installazioni luminose che colorano di una luce magica i pittoreschi vicoli del centro storico, le piazze più frequentate e gli angoli più remoti della città, rendendo Zurigo stessa una grande opera d’arte luminosa.

Per gli amanti dei mercatini di Natale non c’è che l’imbarazzo della scelta visto che se ne trovano addirittura sei a Zurigo, compreso il più recente nel nuovo quartiere di Europaalle. Le bancarelle in città sono famose per l’elevata qualità, l’unicità di ciascuna e la diversità dei prodotti esposti, così ogni visitatore può scegliere il suo mercatino preferito.

Per i romantici e le famiglie il Natale a Zurigo è ricco di spunti e appuntamenti. Babbo Natale in persona trasporta per le strade di Zurigo bambini gioiosi a bordo del suo grazioso “Märlitram” rosso mentre giovanissimi cantanti riempiono di note armoniche le vie del centro con i canti natalizi dell’originale e suggestivo Singing Christmas Tree. Piste da pattinaggio su ghiaccio, corse in slittino, cioccolata calda, biscotti artigianali e molto altro ancora addolciscono ancor di più la stagione preferita dai bambini…e non solo.

Per i modaioli e gli amanti dello shopping, che a Natale vogliono perdersi tra negozi e atelier, Zurigo è la metropoli delle boutique, dove appassionati di moda e fashionistas trovano un concentrato di tutto ciò che si possa desiderare. Nella lussuosa Bahnhofstrasse, si susseguono sia i negozi con i brand più famosi del mondo sia i grandi magazzini Jelmoli e Globus. Nel centro storico graziose boutique propongono straordinari pezzi unici, mentre il quartiere di Zürich-West, il triangolo nei pressi del Kanzleiareal (Tribeka) e il quartiere di Europaalle ospitano soprattutto prodotti di design zurighese e artigianato locale. In occasione dello shopping serale natalizio, alcuni negozi del centro restano aperti fino alle 22, accogliendo i clienti con speciali light concept e atmosfere festose con DJ set, sfilate di moda e bar che servono cocktail.

Per gli amanti del buon cibo e dei sapori unici e particolari anche nel periodo natalizio, Zurigo è la metropoli gastronomica più ricca della Svizzera e tra le più rinomate del centro Europa. Buongustai e foodies possono mixare un giro in città durante l’Avvento ad un tour gastronomico di Zurigo. Che si tratti di un ristorante blasonato, di un food truck internazionale o di uno spontaneo punto di ristoro pop-up, a Zurigo c’è sempre tempo per una buona pausa ristoratrice potendo variare tra l’assaggio di prodotti tipici locali e svizzeri alle proposte internazionali più ricercate.

Nel periodo dell’Avvento l’offerta turistica di Zurigo e molto traversale e può soddisfare i gusti di tanti, il tutto in attesa dei momenti clou di Natale e Capodanno, con il più grande spettacolo di fuochi d’artificio della Svizzera organizzato direttamente sul lago dagli albergatori zurighesi.

Zurigo aspetta tutti coloro che amano la magica atmosfera natalizia, con pacchetti speciali via treno. Acquistando la Promo 2×1 Mercatini si viaggia in due, pagando un solo biglietto di 1° o 2° classe, dal 20 novembre al 20 dicembre da Milano a Zurigo e tante altre località. Offerta soggetta a limitazione di posti, acquistabile dall’1 al 30 novembre, almeno 3 giorni prima della partenza. Il biglietto acquistato a tariffa promo non è modificabile né rimborsabile. Info e prenotazioni su Trenitalia.com

Check Also

Catalogna, dichiarato lo stato di emergenza per siccità

È una siccità senza precedenti quella che sta colpendo la Catalogna, tanto che ieri, 1° …