domenica , Luglio 14 2024
Home / Archivio notizie / Omaggi ai Borghi d'Italia / Presentato a Roma il documentario sulla strage di Casignana

Presentato a Roma il documentario sulla strage di Casignana

“Volevo esprimere riconoscenza e gratitudine a nome e per conto dei calabresi che ho l’onore di rappresentare, per questo lavoro di recupero della memoria. La memoria non è ricordo, il ricordo è un’esperienza personale che suscita sensazioni, emozioni, riferite a qualcosa che è successo in passato. La memoria invece è ancorata al passato ma è un tratto distintivo della comunità”. Così il presidente della Calabria, Roberto Occhiuto, ha ringraziato il comune di Casignana durante la proiezione del documentario “Casignana Il Profumo del Tempo”.

Dopo l’anteprima a Locri lo scorso 21 gennaio, il documentario è stato presentato il 15 febbraio a Roma, presso la Fondazione Willy Brandt al Palazzo della Confraternita dei Bergamaschi.

Prodotto da Antonio Blandi e Fausta Comite del laboratorio cinematografico di comunità “Officine delle Idee” e co-diretto da Francesco Aiello, Andrea Belcastro e Dario De Luca, è stato realizzato  in collaborazione con l’Amministrazione Comunale e gli abitanti del luogo.
Il documentario si inserisce all’interno del progetto “Locride 2025 tutta un’altra storia”, promosso dal Gal Terre Locridee e da Officine delle Idee con la partecipazione dei 42 comuni della Locride e la condivisione della Città Metropolitana e della Regione Calabria.

Racconta dei fatti avvenuti il 21 settembre del 1922 a Casignana, piccolo borgo della Locride in provincia di Reggio Calabria, quando i carabinieri e i fascisti spararono contro i braccianti che manifestavano per avere i terreni che erano stati promessi loro dal decreto Visocchi. Nella strage furono uccisi il vicesindaco, Pasquale Micchia, e due contadini, Rosario Conturno e Girolamo Panetta, mentre decine furono i feriti.

“L’intenzione è quella di consentire alla comunità casignanese di recuperare e trasferire alle nuove generazioni la memoria di un avvenimento che ha fortemente influenzato la storia del paese” ha dichiarato il sindaco Rocco Celentano.

A presentare il progetto oltre al sindaco, anche il vicesindaco Franco Crinò che ha dichiarato: “Il documentario è diventato uno strumento di sollecitazione culturale e formativa, un tassello importante che dà forza al borgo anche per svilupparsi a cominciare dall’offerta turistica. Con l’assessore Agata Mazzittelli c’è l’intenzione di lavorare in una ben precisa direzione valorizzando anche il contesto paesaggistico rurale e il centro storico”.

Tra i presenti alla proiezione anche il Presidente del Consiglio regionale Filippo Mancuso (Lega), il consigliere comunale Carmelo Versace (vicesindaco della Città metropolitana), il consigliere regionale Salvatore Cirillo (Coraggio Italia), i parlamentari Francesco Canizzaro e Giovanni Arruzzolo (Forza Italia) e il giornalista Tommaso Labate, del Corriere della Sera.

Di seguito il video della presentazione.

Check Also

Cortina: no alla pista da bob da parte di associazioni ambientaliste

Una sola offerta è stata presentata lo scorso 18 gennaio alla gara di appalto della nuova …