lunedì , Febbraio 26 2024
Home / Archivio notizie / Saperi / Istat, disoccupazione ai minimi storici da 14 anni

Istat, disoccupazione ai minimi storici da 14 anni

Dopo il calo registrato a luglio, arrivano buone notizie per il mercato del lavoro. È una fotografia positiva, infatti, quella rilevata dall’Istat ad agosto, che vede il tasso di occupazione in salita, raggiungendo il 61,5 per cento, pari a 23 milioni 593 mila persone con un lavoro, mentre quello di disoccupazione cala al 7,3 per cento, ai minimi da oltre 14 anni.

Ottimi risultati che “ci incoraggiano a fare ancora di più. Avanti così per far correre l’Italia”, ha dichiarato la premier Giorgia Meloni, riporta l’Ansa. L’impegno del governo, inoltre, è quello di “favorire le condizioni per chi crea lavoro”. La premier si è anche detta “felice della fiducia che le imprese stanno riponendo in noi”.

Rispetto ad agosto 2022, è stato registrato un aumento di 523 mila occupati. A crescere sono soprattutto i dipendenti con contratto a tempo indeterminato, aumentati di 550 mila unità, e gli autonomi, saliti di 48mila unità, mentre i lavoratori con contratto a termine sono 74 mila in meno.

“Siamo sulla strada giusta: ora premiamo chi lavora con il taglio strutturale al cuneo fiscale”, ha commentato il ministro delle Imprese e Made in Italy, Adolfo Urso, scrive ancora l’Ansa. Soddisfatta anche la ministra del Turismo, Daniela Santanchè che ha sottolineato come dal comparto turistico provengano 130 mila dei 523 mila nuovi posti di lavoro, di questi 90 mila solo dall’inizio del 2023.

Sale anche l’occupazione femminile, aumentata di 35 mila unità, circa 10 mila in più degli uomini che si fermano invece a 24 mila, registrando un aumento totale annuo rispettivamente di 234 mila e 289 mila unità. Resta invece alto il gap di occupazione tra i due sessi, con un’occupazione al 52,5 per cento per le donne e al 70,5 per cento per gli uomini.

Ottime notizie per il tasso di disoccupazione, che registra il livello minimo dal 2009, anche più basso di quello rilevato nel periodo Covid (7,5 per cento). Sceso anche il tasso di disoccupazione giovanile, che si attesta sul 22 per cento. Il numero di disoccupati diminuisce così di 62 mila unità rispetto a luglio e di 185 mila unità su base annua. Rimane stabile al 33,5 per cento, invece, il tasso di inattività.

Check Also

Giustizia sociale e pace, un binomio indissolubile

Si è tenuto ieri, 20 febbraio, in occasione della giornata mondiale della giustizia sociale, il …