sabato , Luglio 20 2024
Home / Comunicazione / Bandi & Opportunità / Patto anti inflazione: crescono le aziende aderenti

Patto anti inflazione: crescono le aziende aderenti

Continua a raccogliere l’adesione di numerose aziende nazionali e internazionali il Patto anti inflazione, promosso dal ministero delle Imprese e del Made in Italy, che vede l’impegno di tante realtà produttive a mantenere stabili i prezzi dei loro prodotti, per sostenere il potere d’acquisto delle famiglie italiane.

Il trimestre anti inflazione è un patto tra governo, produttori e distributori per offrire agli italiani tanti prodotti a prezzi bloccati o scontati e favorire il contenimento dei prezzi per tutelare il potere di acquisto dei consumatori, specialmente delle famiglie, al fine di contrastare la spinta inflazionistica ed evitare che diventi strutturale.

Interessati soprattutto i beni di prima necessità, alimentari e non alimentari di largo consumo, ivi compresi quelli rientranti nel “carrello della spesa”, nonché dei prodotti per l’infanzia e la cura della persona, grazie allo sforzo collaborativo dei principali attori della filiera, dalla distribuzione moderna e classica al mondo delle cooperative, delle farmacie, delle parafarmacie, dell’industria, della produzione, dell’artigianato e agricoltura.

Tra le aziende aderenti, spiccano 32 nomi di grandi marchi del settore alimentare, della cura della persona e della casa, come Ferrero, Cameo, Beiesdorf, Danone, Mondelez Italia, Duracell, Barone 00, Bolton Food, Mutti, Orogel, Valsoia, Zuegg, Star Stabilimento Alimentare, Compagnia Surgelati Italiana, Ferrari Industria Casearia, Il Gusto Vero, Inalca, Mare Aperto Foods, Montefarmaco, Morato Pane, Pastificio F.lli Cellino, Savencia Fromage & Dairy Italia, Sc Johnson, Sibeg, Spumador, Saponificio Chizzoni & C.

Un segnale positivo per i consumatori arriva anche dal settore dei giocattoli e dei prodotti per l’infanzia (Trudi, Inglesina, Peg Perego, Ludattica, Italtrike), che hanno aderito al Patto anti inflazione in vista delle festività natalizie.

L’iniziativa coinvolge oltre 30mila punti vendita distribuiti in tutto il territorio nazionale. Le regioni con il maggior numero di punti vendita sono la Lombardia con 4547 PdV, il Lazio con 2992 PdV e il Piemonte con 2711 PdV.

Check Also

ryanair

Ryanair investe sulla Calabria

Dopo l’abolizione dell’addizionale municipale/tassa turistica, da parte del presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto, arriva …

 

Si avvisa che gli uffici Unsic della sede nazionale rimarranno chiusi per la pausa estiva dal 12 agosto al 30 agosto 2024.

 

Le attività riprenderanno regolarmente lunedì 2 settembre 2024.