domenica , Luglio 21 2024
Home / Comunicazione / Agricoltura, Pesca & Ambiente / Fertilizzanti agricoli: sequestro per oltre 300mila euro

Fertilizzanti agricoli: sequestro per oltre 300mila euro

Un’operazione congiunta tra Icqrf Toscana e Umbria e Cufaa Carabinieri ha portato al sequestro di oltre 1500 tonnellate di fertilizzanti irregolari, per un valore di oltre 300mila euro. I prodotti sequestrati non rispettavano le specifiche tecniche che il produttore aveva dichiarato al ministero dell’Agricoltura, della Sovranità alimentare e delle Foreste. Il ministro Francesco Lollobrigida ha elogiato l’azione di controllo, a tutela delle produzioni agricole e dei redditi degli agricoltori, e ha sottolineato la collaborazione tra i diversi organismi coinvolti nel sistema dei controlli nazionale sulle filiere agricole.

“Ogni fertilizzante deve rispondere, per composizione e caratteristiche, alla “scheda tecnica” presentata per ottenere l’iscrizione all’elenco del ministero. L’iniziativa congiunta, a difesa delle produzioni agricole e dei redditi degli agricoltori, coordinata tra Icqrf e Cufaa Carabinieri che ringrazio, dimostra la sinergia esistente tra diversi organismi per aumentare l’efficienza e l’efficacia del sistema dei controlli nazionale sulle filiere agricole”, ha dichiarato il ministro dell’Agricoltura, della Sovranità alimentare e delle Foreste, Francesco Lollobrigida.

Il Masaf, in quanto ente che regola il settore dei fertilizzanti in Italia, ha istituito il Registro dei fabbricanti di fertilizzanti e il Registro dei fertilizzanti, sono strumenti di tracciabilità di questi prodotti sul mercato.

Per iscriversi ai registri, i fabbricanti di fertilizzanti devono comunicare i dati anagrafici, i siti produttivi, le categorie di fertilizzanti da iscrivere e confermare annualmente la loro presenza.

Check Also

biologico

Italia, vola il bio: +4,5% di terreni agricoli in un anno

Nel primo anno di applicazione della nuova Pac, in Italia si assiste a un notevole …

 

Si avvisa che gli uffici Unsic della sede nazionale rimarranno chiusi per la pausa estiva dal 12 agosto al 30 agosto 2024.

 

Le attività riprenderanno regolarmente lunedì 2 settembre 2024.