mercoledì , Febbraio 1 2023
Home / Comunicazione / La cultura della Terra di Siena esempio per la ricostruzione antisismica

La cultura della Terra di Siena esempio per la ricostruzione antisismica

Casa21Si chiama “Casa21” e si trova vicino Pienza, nel cuore della Val d’Orcia, in provincia di Siena. Si tratta di una spettacolare abitazione privata, inserita in uno degli scenari paesaggistici più suggestivi del mondo, realizzata in linea con Agenda 21, il libro verde della Comunità europea per l’Housing sostenibile e le linee guida per l’edilizia in Legno strutturale di Regione Toscana.

Promotore dell’opera è l’architetto lombardo Simone Seddio che ha voluto – con un’ambiziosa scommessa – realizzare un vero e proprio modello per l’architettura ecosostenibile e la messa in sicurezza antisismica del patrimonio immobiliare esistente.

Il progetto, divenuto realtà dopo anni di complessa elaborazione, rappresenta la sintesi dell’innovativo matrimonio tra la tradizione italiana delle costruzioni, con i materiali tipici della campagna senese, e l’avanguardista sistema “X-lam” antisismico e a taglio termico, con un cuore tecnologico e una struttura per la prima volta coibentata esternamente pur rimanendo rivestita in pietra naturale. Un modello rispettoso dell’ambiente e del recupero del suolo e per questo sempre più seguito nei piani di recupero, valorizzazione e messa in sicurezza del patrimonio immobiliare italiano, in particolare dopo gli ennesimi eventi sismici che hanno colpito il Centro Italia.

“Casa21”, in effetti, è diventata un primario esempio per il settore delle costruzioni sostenibili. Non a caso i contenuti sul buon costruire collocano il progetto “Casa21” al centro delle attenzione del XXVII Seminario internazionale e Premio di architettura e cultura urbana al Polo universitario “Benedetto XIII” di  Camerino, nelle Marche, dove per cinque giorni – dal 30 luglio al 3 agosto 2017 – si parlerà di ricostruzione e innovazione. L’esempio di “Casa21” di Pienza non costituisce soltanto motivo di orgoglio territoriale e nazionale, ma porta la conoscenza sulle possibilità di trasformazione e riuso dell’esistente per la riqualificazione e la messa in sicurezza antisismica di tutto il nostro immenso patrimonio edilizio. I contenuti verteranno sui materiali, metodi costruttivi, e tecniche impiantistiche d’avanguardia. Gli interventi dell’architetto Simone Seddio di Pigreco Progetti e dell’architetto Serena Fiorelli di BioMimesis arch+design verterà su: “Innovazione e le tecniche costruttive e sistemi intelligenti per l’architettura sostenibile e antisismica”.
A Camerino saranno presenti i nomi più prestigiosi dell’architettura Italiana con interventi costruttivi e un simposio per il più importante piano di ricostruzione mai avviato nel nostro Belpaese.
(Giampiero Castellotti)

Check Also

Polis, il progetto di Poste Italiane per digitalizzare i piccoli comuni

Presentazione in pompa magna per Polis, il progetto ideato da Poste Italiane per fare degli …