lunedì , Maggio 20 2024
Home / Comunicazione / Primo piano / Idea Innovativa: l’impresa si tinge di rosa

Idea Innovativa: l’impresa si tinge di rosa

Le cinque vincitrici del bando Idea Innovativa

Roma è la prima provincia italiana con il maggior numero di imprese femminili. Al 31 dicembre 2023 le aziende guidate da una donna rappresentano il 21,8% delle imprese totali. Tra la Capitale e la sua provincia, sono ben 97.136 le imprese femminili registrate alla Camera di Commercio, su un totale regionale di 139.107.

Quasi 24mila imprese rosa di Roma scelgono di operare principalmente nel settore terziario, soprattutto commercio, mentre meno di 10mila sono concentrate nell’attività di alloggio e ristorazione, seguite dalle 8.818 impegnate nei servizi per la persona (lavanderie, parrucchieri, trattamenti estetici, ecc.). È proprio in questo ultimo settore che si concentra il più alto tasso di femminilizzazione (il rapporto tra numero di imprese femminili del settore e il totale delle imprese del settore, comparto dove la componente femminile supera il 50%, a seguire la sanità con oltre un terzo delle imprese rosa.

Analizzando la natura giuridica di queste attività, si osserva che, per la maggior parte dei casi, si tratta di società di capitale (48.501 unità pari al 49,9% delle imprese femminili), seguita dalle imprese individuali (40.202). Da segnalare, inoltre, che nel 2023 a Roma, si è registrata una forte crescita della componente straniera: le imprenditrici nate all’estero hanno raggiunto quasi quota 15mila (14.993), pari al 15,4% delle imprese femminili romane.

Sono i numeri presentati venerdì 8 marzo 2024 dalla Camera di Commercio di Roma in occasione della premiazione dell’XI edizione 2023 del bando “Idea Innovativa”, l’iniziativa camerale che si propone di diffondere la cultura imprenditoriale femminile e favorirne la crescita, a sostegno di progetti d’impresa innovativi tesi a valorizzare il tessuto economico e sociale del territorio e supportare le migliori idee utili a creare nuove soluzioni per lo svolgimento dell’attività aziendale.

lorenzo tagliavanti
lorenzo tagliavanti

“Roma si conferma prima provincia italiana per numero di imprese femminili.  Un dato importante – ha dichiarato Lorenzo Tagliavanti, presidente della Camera di Commercio di Roma durante la cerimonia di premiazione – che, però, non deve indurre a facili entusiasmi. Gli ultimi anni sono stati caratterizzati da una costante crescita del ruolo delle donne nell’economia e nel lavoro, a Roma come in Italia. Tuttavia, i dati rendono evidenti i divari ancora esistenti in una varietà di ambiti e ci fanno apparire ancora lontano l’obiettivo di superare definitivamente le annose diseguaglianze in tema di parità di genere. Anche il tasso di femminilizzazione delle imprese resta ancora troppo basso: solo il 21,8% delle imprese romane è femminile e non va meglio a livello italiano. Occorre, dunque, uno sforzo ulteriore per favorire una maggiore partecipazione delle donne all’attività d’impresa.  L’imprenditoria femminile rappresenta, infatti, una componente vitale e strategica del tessuto produttivo locale e nazionale e un percorso di crescita robusto e duraturo, è inimmaginabile senza un costante aumento delle imprese in rosa”.

Proprio per incentivare e valorizzare l’imprenditoria femminile nel territorio, la Camera di Commercio di Roma ha istituito il bando “Idea Innovativa”, rivolto alle micro, piccole e medie imprese di Roma e provincia. La premiazione delle migliori cinque imprese rosa si è tenuta in occasione della Giornata internazionale della donna, alla presenza del presidente della Camera di Commercio di Roma Lorenzo Tagliavanti, dell’imprenditrice Alberta Parissi, che fa parte della giunta camerale, di Claudia Conversi e Anna Rita Rizzo, entrambe imprenditrici e componenti del Consiglio Camera di Commercio di Roma. L’evento, moderato dalla giornalista Giovanna Vitale, ha visto inoltre la partecipazione, in qualità di ospite d’onore, della cantautrice Paola Turci.

Queste le vincitrici dell’edizione 2023 del bando “Idea Innovativa”: Il Girasole srl, con “La scuola di tutti i bambini”, progetto per la creazione di un nido e una scuola dell’infanzia capaci di attuare un bilinguismo con l’italiano e la lingua dei segni; Cooperativa sociale a responsabilità limitata Spazio Libero Onlus, con il progetto “Roma è Donna” per lo sviluppo di nuovi percorsi turistico-culturali, con un’innovativa visione della città in chiave femminile; Nonna Nerina srl con il progetto “Nonna on air”, un’ardita ma affascinante fusione tra tradizioni culinarie e connettività digitale; Mad Pumpkins srl start-up innovativa, con il progetto “Movierooms – Cinema Management”, che consta nell’ideazione di un videogioco manageriale per educare e divertire e infine Belonina srl, con il progetto “Firma digitale delle bottiglie per la verifica di originalità dei vini”.

Check Also

economia

Economia: l’Italia vista dall’Istat e dall’Ue

Anche quest’anno arrivano puntuali due documenti essenziali per fare il punto sull’andamento dell’economia italiana. Sono …