venerdì , Ottobre 23 2020
Home / Comunicazione / Primo piano / Manovra: aumentano le tasse, probabili ritocchi sulle sigarette

Manovra: aumentano le tasse, probabili ritocchi sulle sigarette

Nel corso del vertice notturno sulla manovra di bilancio 2020, sono cominciati a delinearsi gli orientamenti del governo. Uno potrebbe riguardare la cancellazione di “Quota 100”, proposta di regia renziana (Bellanova e Marattin). Provvedimento che farebbe risparmiare almeno tre miliardi. Tuttavia c’è l’opposizione dei pentastellati, che invece premono per aumentare le spese attraverso, ad esempio, il taglio del cuneo ai datori di lavoro anziché ai dipendenti, l’introduzione del salario minimo, l’abolizione del superticket nella sanità. Provvedimenti che farebbero però sballare i conti per mancanza di coperture.

Insomma, tante proposte ma ancora nessuna certezza. Di sicuro, nella Manovra 2020 del governo giallorosso, a poche ore dalla sua approvazione nel Consiglio dei ministri, ci sarebbe la sterilizzazione dell’Iva (23 miliardi), il taglio del cuneo fiscale per i dipendenti a partire da marzo (ma i grillini, appunto, premono per il taglio agli imprenditori), asili gratis per le famiglie con redditi medio bassi (fino a 40mila euro), un piano di investimenti per l’ambiente pari a 50 miliardi in dieci anni, sette miliardi da recuperare dall’evasione fiscale (il che si traduce in un fiume di cartelle esattoriali per i contribuenti). E all’appello mancherebbero ancora circa tre miliardi.D

Sempre più concreta l’ipotesi di nuove tasse. Sui giochi (circa 400 milioni), sulle sigarette e sulle sim aziendali.

Check Also

Distribuzione vaccini: come deve prepararsi l’industria logistica

Sono stimate oltre dieci miliardi di dosi da distribuire in tutto il mondo e temperature …