lunedì , Gennaio 20 2020
Home / Comunicazione / Primo piano / Piccola industria: a Roma quinta tappa del road show Audi Confindustria

Piccola industria: a Roma quinta tappa del road show Audi Confindustria

Road show Confindustria Audi
Da sinistra Pepe Moder, Luigi Wilmo Franceschetti, Carlo Robiglio, Fabrizio Longo

Confrontarsi sul cambiamento, sulla sostenibilità, sull’internazionalizzazione, sull’evoluzione tecnologica e sulla trasformazione del prodotto.

Questi i temi affrontati nel convegno del 10 dicembre organizzato da Piccola Industria Confindustria, Audi e Piccola Industria Unindustria nelle sede romana di Confindustria. Roma come quinta tappa del road show Piccola Industria Avanguardia di Crescita partito a fine giugno da Ivrea, che ha toccato altre tre città del nord e sud Italia e che terminerà il suo viaggio a Verona.

In sala erano presenti Gerardo Iamunno, presidente Piccola Industria Unindustria; Fabrizio Longo, Direttore Audi Italia; Carlo Robiglio, Presidente Piccola Industria Confindustria; Luigi Wilmo Franceschetti, CEO Saccheria F.lli Franceschetti. Pepe Moder, conduttore di Radio24, il moderatore dell’evento.

Gli incontri nascono dalla sempre crescente necessità di innovazione imprenditoriale, come occasione di confronto e dialogo tra una grande azienda leader di mercato e le pmi, spina dorsale del tessuto industriale italiano. Gli imprenditori si confronteranno, partendo dalla best practice Audi, sul cambiamento che sta interessando la cultura d’impresa e su come gestire efficacemente le nuove sfide, alla luce del potenziale impatto sociale ed etico che investe ogni singola area di business.

Recita l’abstract dell’evento “Nessuna innovazione tecnologica, nessuna strategia di internazionalizzazione si realizza senza la premessa di una modalità di pensiero aperta, nuova, inclusiva. Le imprese che crescono, specialmente le pmi, hanno questa caratteristica prima di tutte: apertura mentale e voglia di cambiare “pelle e passo”. Il confronto tra una grande impresa, che si muove a livello mondiale, e le piccole imprese sull’innovazione e sulla declinazione di strategie da condividere sono momenti di riflessione, di scambio e di contaminazione”.

Si è parlato soprattutto di sostenibilità, di relazioni con l’estero, delle opportunità che derivano dalle filiere e dell’evoluzione tecnologica in chiave di trasformazione della cultura d’impresa, per affrontare il cambiamento, con un focus su Innovazione e trasformazione di prodotto.
“Contribuire alla sostenibilità sociale e ambientale attraverso scelte consapevoli è oggi più che mai necessario – affermano da Audi Italia – non solo con la progettazione di veicoli green ma anche con impianti di produzione sostenibili. Lo stabilimento di Bruxelles, ad esempio – ha spiegato Fabrizio Longo – dove viene prodotta la prima vettura completamente elettrica del marchio, vanta un bilancio carbone neutral ed è alimentato già dal 2012 da corrente prodotta in modo 100% ecologico”.

Carlo Robiglio, con il suo intervento, ha illustrato l’importanza dell’incontro: “Bisogna reagire, perché se non reagiamo il nostro sistema Paese è destinato inevitabilmente al collasso. Dobbiamo insistere sulla cultura d’impresa, sul ruolo sociale dell’imprenditore e sulla crescita. Perché senza crescita non c’è futuro”.

Check Also

AVVISO AGLI UTENTI

Si comunica a tutti gli incaricati, agli operatori e agli utenti che la sede nazionale …