domenica , Agosto 7 2022
Home / Comunicazione / Reddito di inclusione: requisiti, importo e come fare domanda

Reddito di inclusione: requisiti, importo e come fare domanda

I beneficiari del reddito di inclusione sono le persone in povertà assoluta, circa 400mila famiglie, per un totale di circa 1,8 milioni di persone.

reddito di inclusione

Il reddito di inclusione adesso è realtà. La misura nazionale di lotta alla povertà è stata resa operativa ieri dal Consiglio dei ministri con l’approvazione del decreto attuativo della legge e scatterà dal primo gennaio del prossimo anno, vincolata all’adesione di un progetto personalizzato per trovare un lavoro. Le famiglie beneficiarie avranno un assegno mensile che potrà arrivare fino a 485 euro. E si registrano le prime reazioni positive nel mondo delle organizzazioni umanitarie italiane del Terzo Settore verso una misura strutturale nel Piano Nazionale di Lotta alla Povertà che porterà 20 milioni euro per circa 400 mila famiglie. Vediamo nel dettaglio cosa prevede e chi ne ha diritto.

#REDDITODIINCLUSIONE: A CHI E’ RIVOLTO – REQUISITI
Il reddito di inclusione sarà elargito a partire dal prossimo primo gennaio e sostituirà il Sostegno all’inclusione attiva (Sia) e anche l’Asdi, l’Assegno di disoccupazione. I beneficiari sono le persone in povertà assoluta che non riescono a sostenere le spese essenziali. Il Rei interessa ben 400mila famiglie, per un totale di circa 1,8 milioni di persone. A poter beneficiare del Rei sono:

  • cittadini italiani e comunitari;
  • familiari di cittadini italiani o comunitari, non aventi la cittadinanza in uno Stato membro, titolari del diritto di soggiorno o diritto di soggiorno permanente;
  • cittadini stranieri in possesso del permesso di soggiorno di lungo periodo;
  • titolari di protezione internazionale (asilo politico, protezione sussidiaria) che siano residenti in Italia da almeno due anni.

Nel primo periodo il reddito di inclusione coprirà solo le fasce di cittadini più bisognosi per poi andare a coprire l’intera platea di richiedenti. I beneficiari saranno inizialmente individuati tra i nuclei familiari con:

  • figli minorenni; figli con disabilità;
  • donna in stato di gravidanza;
  • componenti disoccupati che abbiano compiuto 55 anni.

Il sostegno economico sarà elargito se il nucleo familiare richiedente risulta in linea con alcuni requisiti economici come avere un valore dell’Isee, in corso di validità, non superiore a 6.000 euro e un valore del patrimonio immobiliare, diverso dalla casa di abitazione, non superiore a 20.000 euro.
Il Rei è compatibile con lo svolgimento di un’attività lavorativa ma non con la contemporanea fruizione, da parte di qualsiasi componente il nucleo familiare, della NAspi o di altro ammortizzatore sociale per la disoccupazione involontaria.

#REDDITODIINCLUSIONE: IMPORTO E DURATA
L’importo del reddito di inclusione andrà da un minimo di 187,5 euro al mese a un massimo di 485,4 euro, vale a dire l’importo dell’assegno sociale. La cifra dipende anche dalla coesistenza con altri trattamenti assistenziali.
L’ammontare previsto verrà erogato per 18 mesi e non potrà essere rinnovato prima di 6 mesi, passati i quali è possibile un nuovo accesso. In caso di rinnovo però, la durata massima scende a 12 mesi.

#REDDITODIINCLUSIONE: COME FARE DOMANDA
Occorre presentare domanda, attraverso specifici sportelli comunali che verranno istituiti sul territorio. Sono previste procedure veloci, meno di un mese per incassare la prima mensilità. Gli enti, entro 10 giorni, dovranno inviare la richiesta all’Inps, che entro i 5 giorni successivi dovrà verificare il possesso dei requisiti e riconoscere il beneficio.

#REDDITODIINCLUSIONE: CARTA ELETTRONICA
La carta Rei funziona come una normale carta di pagamento elettronica: il 50% dell’assegno potrà essere ritirato in contante, il resto potrà essere utilizzato nei supermercati e per pagare le bollette. La carta darà inoltre diritto allo sconto del 5% sugli acquisti nei negozi e nelle farmacie convenzionate.

Check Also

Dl Aiuti bis: tutte le misure approvate

Foto: governo.it Approvato ieri giovedì 4 agosto durante la seduta del Consiglio dei ministri, il …