giovedì , Giugno 30 2022
Home / Comunicazione / Unsic per il territorio / Enasc alla tv ‘il13’: gli esperti su previdenza e risarcimento del danno sanitario

Enasc alla tv ‘il13’: gli esperti su previdenza e risarcimento del danno sanitario

Nei giorni scorsi la televisione “il13”, tv locale del Triveneto, Emilia Romagna, Marche e Lazio, ha ospitato i massimi vertici del patronato Enasc nazionale, il direttore generale Luigi Rosa Teio ed il legale nazionale Andrea Azzone, insieme all’avvocato dell’Unsic regionale del Friuli Venezia Giulia, Raffaele Reale, per parlare di pensioni e del risarcimento del danno nel settore sanitario, presentando, altresì il ruolo del patronato nel mondo delle invalidità e dei servizi messi a disposizione ai cittadini.

In particolare Andrea Azzone, responsabile dell’area legale nazionale dell’Enasc, si è soffermato sulle procedure per ottenere gli indennizzi nei casi di trasfusione o vaccinazione. Ha specificato come tutelare i propri diritti nei casi di epatite, talidomide e poliomielite. Frequenti i casi anche nel Triveneto e molte volte il cittadino o i suoi eredi non sanno come procedere. Per questo il patronato Enasc ha istituito un servizio dedicato per queste pratiche così complicate dal punto di vista procedurale. Inoltre ha parlato dei risarcimenti da richiedere al ministero della Salute nei casi di patologie collegate ad errori del servizio sanitario pubblico. Ha, infine ricordato gli indennizzi che possono presentare i militari e le forze dell’ordine nei casi di malattie contratte durante l’attività lavorativa. Oltre alla causa di servizio e all’equo indennizzo, possono richiedere il risarcimento del danno nei casi di esposizione all’uranio impoverito ed ad altre sostanze che possono provocare malattie neoplastiche.

Il direttore generale del patronato Enasc, Luigi Rosa Teio, ha esposto i servizi che il patronato offre a cittadini e ai pensionati: dalla previdenza all’assistenza, dalle pensioni alle invalidità. Il patronato Enasc, in particolare, sta predisponendo una gamma di servizi a 360 gradi sul controllo delle pensioni, sui diritti inespressi, sulla consulenza ai lavoratori per individuare il percorso migliore per accedere alla pensione. Ha ricordato che per il 2022 esistono 34 modi per andare in pensione e che viaggiare informati, all’interno della giungla previdenziale, è assai complicato senza una guida sicura. Ha infine preannunciato che l’Inps in questi mesi invierà ad alcuni pensionati una richiesta di restituzione di somme indebitamente percepite.  Anche per questo problema il patronato può essere un valido aiuto per verificare gli importi non dovuti e presentare eventuali ricorsi.

In conclusione, è intervenuto Raffaele Reale, dell’Unsic regionale del Friuli Venezia Giulia, che ha illustrato i servizi che l’organizzazione mette a disposizione delle aziende e dei consulenti del lavoro; dalla ricerca e selezione del personale alla consulenza legale ed alla motivazione delle risorse umane.

L’intervento di Andrea Azzone
L’intervento di Luigi Rosa Teio
L’intervento di Raffaele Reale

Check Also

Corso formazione Enasc: pensioni estere e normativa tedesca

Una giornata di formazione ed approfondimento sul sistema pensionistico in convenzione internazionale e un focus …