domenica , Luglio 21 2024
Home / Archivio notizie / Omaggi ai Borghi d'Italia / A Greccio, RI, gli 800 anni del Presepe di San Francesco

A Greccio, RI, gli 800 anni del Presepe di San Francesco

Anche quest’anno, come tradizione vuole, il borgo medievale di Greccio, in provincia di Rieti, si trasformerà in una Betlemme vivente con figuranti in costume, scene della vita quotidiana e la rievocazione del primo presepe al mondo nato proprio a Greccio nel 1223 per opera di San Francesco d’Assisi.

Sarà un Natale straordinario quello che partirà sabato 18 novembre 2023 fino ad arrivare a domenica 7 gennaio 2024 e vestirà di magia uno dei centri storici più belli d’Italia, portando avanti una tradizione che si ripete da ben 48 anni, con sei scene che vedono come gli abitanti del luogo, in costumi dell’epoca, interpretare la Natività di Gesù.

Quest’anno si celebrerà l’800esimo anniversario da quella lontana notte del 1223 in cui San Francesco di Assisi, convocò i suoi frati e la gente di Greccio per festeggiare il Natale attorno a una grotta dove fece sistemare una mangiatoia, un bue e un asinello.

Quella di Greccio non è quindi una semplice rappresentazione plastica ma una vera e propria rievocazione della Natività, uno dei passaggi più importanti e poetici dell’intera storia del francescanesimo.

Torna con un nuovo appuntamento anche la Mostra mercato dell’artigianato e dell’oggettistica per il Presepio, giunta alla sua 25esima edizione.

Trenta stand ospitati nelle tipiche casette di legno, allestite in una location unica, con prodotti di artigianato presepiale, artistico e natalizio, originali idee regalo ed eccellenze del territorio.

Per celebrare l’ottavo centenario della prima rappresentazione del presepe, nasce poi “Il pane di San Francesco”, un progetto solidale del Comitato nazionale per che unisce diverse realtà produttive del territorio allo scopo di riscoprire i vecchi mulini, il grano e le sue coltivazioni attraverso itinerari agricoli, culturali e turistici.

Il pane di San Francesco, progetto che segna anche l’origine dei forni comunitari, si terrà domenica 19 novembre nell’antico borgo dei Ferrari dalle ore 10 alle ore 16.

Il borghetto medievale di Greccio è situato a 705 metri sul livello del mare e posto su un bastione roccioso, alle pendici del Monte Lacerone, affacciato in splendida posizione panoramica sulla Valle Santa Reatina.

È noto soprattutto per ospitare un santuario fondato da San Francesco e per essere il luogo dove quest’ultimo ha “inventato” il presepe, dopo aver ottenuto l’autorizzazione da papa Onorio III. Fa parte del Cammino di Francesco e, dal 2016, è entrato a far parte del club dei borghi più belli d’Italia.

Un po’ di Greccio è presente anche nella Basilica superiore di Assisi, dove compare l’affresco di Giotto “Presepe di Greccio”.

Check Also

Cortina: no alla pista da bob da parte di associazioni ambientaliste

Una sola offerta è stata presentata lo scorso 18 gennaio alla gara di appalto della nuova …

 

Si avvisa che gli uffici Unsic della sede nazionale rimarranno chiusi per la pausa estiva dal 12 agosto al 30 agosto 2024.

 

Le attività riprenderanno regolarmente lunedì 2 settembre 2024.