mercoledì , Luglio 24 2024
Home / Archivio notizie / Saperi / Pantheon a pagamento, grande successo per la prima giornata

Pantheon a pagamento, grande successo per la prima giornata

Ottime premesse quelle della prima giornata a pagamento del Pantheon, che si è chiusa con quasi seimila presenze per oltre ventimila euro d’incasso.
Ieri, infatti, è scattato l’ingresso a pagamento del monumento romano, “il sito culturale più visitato d’Italia con nove milioni di visitatori all’anno”, come ha ricordato il ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano.

Il prezzo del biglietto è abbastanza contenuto, cinque euro quello intero, 3 per i giovani tra i 18 e i 25 anni, gratis per chi ha meno di 18 anni e per i romani. Inoltre, resta valida la gratuità ogni prima domenica del mese, cui sono state aggiunte tre giornate di importanza nazionale: il 25 aprile, il 2 giugno e il 4 novembre.

Il 30 per cento del ricavato andrà alla Curia di Roma che devolverà una parte in beneficienza, mentre il restante 70 per cento andrà al MiC. “Le nostre risorse saranno utilizzate per questo bene per rigenerarlo, per aprire nuovi spazi, per la sua tutela e la sua salvaguardia. I cittadini italiani in futuro non pagheranno perché siti come questo si autofinanzieranno”, ha affermato a tal proposito Sangiuliano.

Dell’introduzione di un biglietto a pagamento si discuteva da tanto e anche in questa occasione non erano mancate le polemiche. In tal senso la gratuità per i romani ha costituito una soluzione accettabile, anche se rivolta solo ai residenti.

La domanda che ci si pone è se sia una giusta opzione per avvicinare le persone alla cultura che, almeno nella teoria, dovrebbe essere aperta a tutti. Del resto, all’estero il problema non sussiste e si arriva a pagare anche 20-30 euro per visitare una mostra. “A Parigi anche a Les Invalides, dove c’è la tomba di Napoleone, si paga. Quindi non vedo perché noi non dovevamo far pagare”, ha dichiarato il ministro ai giornalisti all’ingresso del monumento nella prima giornata a pagamento.

Con nove milioni di turisti che, come sottolineato dallo stesso ministro, “vengono qui e pagano tantissimo per andare negli alberghi e nei ristoranti”, pagare cinque euro per ammirare un capolavoro architettonico e ingegneristico dell’antica Roma sembra il minimo.

Senza contare che i proventi derivanti dalla biglietteria rappresentano un ingente indotto fondamentale per la gestione di musei, monumenti e via dicendo, nonché per la valorizzazione di un patrimonio che fa invidia al mondo ma che spesso l’Italia non è riuscita ad esaltare a pieno.

Check Also

marco randon

Marco Randon, il panettiere dal cuore d’oro premiato dal presidente Mattarella

Chi lo dice che fare del bene non ripaga? La prova ci arriva dalla storia …

 

Si avvisa che gli uffici Unsic della sede nazionale rimarranno chiusi per la pausa estiva dal 12 agosto al 30 agosto 2024.

 

Le attività riprenderanno regolarmente lunedì 2 settembre 2024.