domenica , Luglio 14 2024
Home / Archivio notizie / Saperi / Successo di pubblico per il Monte Pisano Art Festival 2023

Successo di pubblico per il Monte Pisano Art Festival 2023

Il Monte Pisano Art Festival 2023 ha affascinato il pubblico con dieci giorni di straordinari intrattenimenti musicali e artistici, svolti nei 5 comuni coinvolti, attirando oltre 2.000 partecipanti, tra turisti italiani e stranieri e residenti, registrando un tutto esaurito per tutti gli eventi in programma.

Grande soddisfazione è arrivata anche dal Fuori Festival, un grande evento collettivo svoltosi in concomitanza con il Monte Pisano Art Festival, che ha offerto ai visitatori autentiche esperienze fatte di sapori, artigianato, natura e tradizioni. Oltre 30 eventi che hanno coinvolto circa 600 persone.

Dalle Associazioni agli artigiani, dalle guide turistiche ai ristoratori e agli agriturismi, ognuno ha animato le vie e le piazze dei cinque Comuni con iniziative, prodotti e performance artistiche, creando un’atmosfera magica e coinvolgente. La tradizione enogastronomica locale, con l’Olio Extra Vergine d’Oliva come protagonista, ha aggiunto un sapore unico a questa straordinaria esperienza culturale, rendendo il Monte Pisano Art Festival un appuntamento da non perdere.

Gianluca Bovoli, Presidente della Strada dell’Olio Monti Pisani e Co-organizzatore del Festival, si mostra pienamente soddisfatto del Monte Pisano Art Festival e dichiara: “La seconda edizione del Monte Pisano Art Festival è stato un racconto, durato 10 giorni, di un territorio, quello del Monte Pisano, fatto di esperienze e bellezza. Per tutto il periodo, i 5 comuni del Monte Pisano e della Strada dell’Olio sono stati un tutt’uno e hanno raccontato un territorio ‘unico’. Attraverso musica, opera, teatro, tradizioni, natura e sapori. 10 spettacoli serali e oltre 30 eventi diffusi sul territorio durante il giorno. Oltre 2.000 visitatori che ci hanno seguito in tantissime attività. Un enorme successo che ci dà ancora maggior energia per iniziare a progettare, già da settembre, la terza edizione”.

Durante i 10 giorni del festival, numerosi luoghi, alcuni già noti mentre altri autentiche scoperte, sono stati toccati dalle straordinarie esibizioni artistiche.

Ne è esempio, il meraviglioso Palazzo Blu di Pisa, che ha ospitato il 22 luglio la prima serata del Festival, dedicata a un concerto di soli archi.

Il fascino del Festival itinerante risiede nel cambiare scenario ogni sera: dall’opera lirica nella Certosa di Pisa a Calci, a una passeggiata tra gli olivi alla scoperta di pievi ed eremi romanici, a uno spettacolo teatrale alla Rocca di Vicopisano, capolavoro dell’ingegno di Filippo Brunelleschi, fino al concerto della Piccola Orchestra dei Popoli tenutosi sulla splendida spiaggia di Marina di Vecchiano.

Gli spettacoli non si sono svolti solo nelle mete più celebri, ma i visitatori hanno potuto esplorare gemme nascoste che risplendono come tesori segreti. La Kaffehaus dei Bagni di Pisa a San Giuliano ha accolto il pubblico con la sua atmosfera incantevole, le porte di Villa Corliano a San Giuliano Terme e Villa Gentili a Vecchiano si sono spalancate per ospitare il Festival, rivelando passaggi segreti verso epoche passate.

Inoltre, cene, aperitivi, degustazioni di prodotti tipici, passeggiate tra gli ulivi alla ricerca di tesori romanici, escursioni in bicicletta, acquisti in bottega, mostre e molti altri eventi hanno contribuito al grande successo dell’iniziativa. La partecipazione dei produttori della Strada dell’Olio dei Monti Pisani, presenti di persona a proporre i loro prodotti locali, ha ricevuto vivo apprezzamento.

“Si è appena conclusa la seconda edizione del Monte Pisano Art Festival dove per 10 giorni una pluralità di proposte artistiche si è perfettamente incastonata nella splendida cornice del territorio. Siamo molto soddisfatti per la risposta numerosa del pubblico che ha esaurito tutte le sere i posti disponibili e soprattutto ha apprezzato i tre ingredienti principali del programma di quest’anno: profondità emotiva, riflessione sociale e leggerezza” commenta Andrea Gottfried Fuori Opera e Direttore Artistico del Festival. “Siamo tutti pronti per la terza edizione!” – aggiunge con entusiasmo “Il Monte Pisano Art Festival sta crescendo in modo straordinario. Con una sempre più ampia partecipazione delle città coinvolte, la scoperta di nuovi e suggestivi luoghi, e spettacoli culturali sempre più interessanti ed emozionanti, il Festival continua a espandersi”.

Gli organizzatori del MPAF desiderano esprimere un profondo ringraziamento a tutti coloro che hanno sostenuto questo straordinario evento, a partire dai 5 comuni del Monte Pisano – Vecchiano, San Giuliano Terme, Calci, Vicopisano e Buti, nonché a FuoriOpera e Strada dell’Olio Monti Pisani.

“Siamo grati per il Patrocinio fornito dalla Provincia di Pisa, dal prezioso Contributo  della Fondazione Pisa, da Terre di Pisa – Camera di Commercio della Toscana Nord-Ovest e dal  Progetto Interreg Itinera Romanica e per la collaborazione del Museo Nazionale della Certosa Monumentale di Calci, del Museo di Storia Naturale dell’Università di Pisa, dell’associazione Qui Vuol esser lieto sia… e di DMC Monte Pisano” – dichiara Gianluca Bovoli

Check Also

marco randon

Marco Randon, il panettiere dal cuore d’oro premiato dal presidente Mattarella

Chi lo dice che fare del bene non ripaga? La prova ci arriva dalla storia …