sabato , Luglio 13 2024
Home / Archivio notizie / Oltre frontiera / Arrestato il papà della bimba russa che protestava contro la guerra

Arrestato il papà della bimba russa che protestava contro la guerra

Arrestato a Minsk, in Bielorussia, il papà dell’adolescente russa che aveva disegnato a scuola un’immagine contro la guerra.

La conferma del fermo arriva dall’avvocato Dmitry Zakhvatov che ha riferito all’agenzia Reuters che il cittadino russo: “È stato arrestato, sì”.

Alexei Moskalyov, 54 anni, in precedenza era stato condannato a due anni di carcere per i suoi post apparsi sui social che criticavano le azioni di politica estera messe in atto dal Cremlino. Un dissenso costato caro visto che il capo di accusa è di aver screditato l’operato dell’esercito russo.

Moskalyov è arrivato all’attenzione della polizia russa l’anno scorso dopo che sua figlia Masha, allora dodicenne, aveva disegnato a scuola un’immagine contro la guerra che mostrava la Russia che lanciava missili contro una madre e un bambino ucraini.

Da allora sono partiti i controlli verso l’uomo che hanno portato, agli inizi di marzo, alla condanna del cinquantaquattrenne russo che, dopo la separazione forzata dalla ora tredicenne Masha, presa in custodia e affidata a una casa per bambini, è fuggito dagli arresti domiciliari martedì scorso. Rintracciato a Minsk, capitale della Bielorussia, fedelissima di Putin, è stato subito condannato in contumacia a due anni di colonia penale.

Check Also

ACN, bando per 45 giuristi a tempo indeterminato

Prosegue il rafforzamento dell’Agenzia per la cybersicurezza nazionale (Acn) che ha indetto un concorso per …