venerdì , Agosto 19 2022
Home / Comunicazione / Carburanti: benzina e diesel tornano a salire. Occhio al Gpl

Carburanti: benzina e diesel tornano a salire. Occhio al Gpl

carburanteTorna a salire il prezzo dei carburanti. Le quotazioni del petrolio accelerano facendo registrare oggi rialzi di un centesimo su benzina e diesel da parte di Eni, Tamoil e TotalErg. Mettendo a paragone i 14 mila impianti distribuiti nel nostro Paese, si registrano aumenti di 3 millesimi per la benzina e di 4 millesimi per il diesel. Al self service, un litro di carburante “verde” costa in media 1,532 euro, mentre è arrivato a costare 1,392 euro al litro il diesel.

Stando a dati ancora provvisori, nel mese di settembre 2017 i consumi petroliferi italiani sono ammontati a 4,9 milioni di tonnellate, con un decremento del 6,2% (-323.000 tonnellate) rispetto allo stesso mese del 2016. La domanda totale di carburanti (benzina + gasolio) nel mese di settembre è risultata pari a circa 2,5 milioni di tonnellate, di cui 0,6 milioni di benzina e 1,9 milioni di gasolio, con un decremento dell’8,7% (-237.000 tonnellate) rispetto allo stesso mese del 2016.

Secondo una ricerca di Cargopedia, l’Italia è uno dei Paesi in cui il costo di benzina e diesel è tra i più cari, soprattutto in relazione al Pil. La media europea del prezzo è di 1,228 euro al litro, in Italia schizza a 1,521 euro al litro. Numeri più alti sono nei benestanti Paesi Norvegia, Islanda, Danimarca e Paesi Bassi. A pesare sul costo del carburante nostrano sono le famose accise che rimangono costanti anche quando il costo della materia prima cala. Ecco la ragione per cui il prezzo di gasolio e benzina cresce molto rapidamente, ma va giù solo gradualmente e mai sotto una certa soglia.

Contemporaneamente, continua a salire la quota di mercato delle auto ibride che oggi rappresentano il 3.6% delle nuove immatricolazioni, con un incremento dell’1 per cento rispetto al mese passato.

Dopo diesel e benzina, che con il 57 e 31 per cento rispettivamente detengono le quote di mercato maggiori, troviamo l’alimentazione a gpl, che si conferma intorno al 6 per cento. A seguire le ibride, come visto qui sopra, ed il metano, che risale al 2,0 per cento dopo il calo fatto registrare nell’ultimo periodo.

Check Also

Dl Aiuti bis: tutte le misure approvate

Foto: governo.it Approvato ieri giovedì 4 agosto durante la seduta del Consiglio dei ministri, il …