mercoledì , Giugno 16 2021
Home / Comunicazione / Primo piano / 730 precompilato: il modello con i dati completi sul sito delle Entrate

730 precompilato: il modello con i dati completi sul sito delle Entrate

730 precompilato

Attiva da ieri 10 maggio la possibilità di usufruire del modello 730 precompilato sul sito dell’Agenzia delle entrate: attraverso la piattaforma è adesso possibile per intermediari e contribuenti di verificare tutte le informazioni caricate dalle Entrate, modificabili però dal 19 maggio.

Parliamo di un miliardo di dati, tra redditi, ritenute, versamenti e numerose spese detraibili o deducibili, di cui 718 milioni relativi a spese mediche.

Per rendere più semplice e chiaro l’utilizzo del nuovo modello 730 precompilato, l’Agenzia ha messo a disposizione una guida pdf (SCARICALA QUI) con tutte le informazioni necessarie. Vediamo alcuni dei nodi principali.

730 PRECOMPILATO: COS’È

Come anticipato sopra, il 730 precompilato è una vera e propria dichiarazione precompilata dall’Agenzia, nella quale sono già inseriti i dati su redditi, ritenute, versamenti e numerose spese detraibili o deducibili.

Il contribuente deve verificare se i dati inseriti sono corretti. Quindi, a seconda dei casi, può:

  • accettare la dichiarazione (solo se si sceglie il modello 730) senza fare modifiche
  • rettificare i dati non corretti
  • integrare la dichiarazione per inserire, per esempio, altre spese deducibili o detraibili non presenti
  • inviare la dichiarazione direttamente all’Agenzia delle entrate.

I coniugi possono presentare la dichiarazione precompilata in forma congiunta, direttamente tramite l’applicazione, a condizione che ci siano i requisiti richiesti per la presentazione del modello 730 in forma congiunta.

Il contribuente può anche rivolgersi al proprio sostituto d’imposta, se presta assistenza fiscale, a un Caf o a un professionista abilitato, al quale deve consegnare un’apposita delega per l’accesso al 730 precompilato.

730 PRECOMPILATO: PRINCIPALI NOVITÀ

1) DICHIARAZIONE DELL’EREDE

A partire dalla dichiarazione precompilata 2021 l’Agenzia mette a disposizione dell’erede, se abilitato, una dichiarazione dei redditi completa dei dati reddituali, degli oneri detraibili e deducibili sostenuti dalla persona deceduta (già comunicati all’Agenzia delle entrate da enti esterni) e delle altre informazioni presenti nell’Anagrafe Tributaria.

L’erede dopo aver accettato, modificato o integrato la dichiarazione, può inviarla direttamente tramite l’applicazione web.

2) ONERI E SPESE

Dal 1° gennaio 2020 la detrazione del 19% della maggior parte degli oneri e delle spese spetta se il pagamento è stato effettuato con sistemi “tracciabili” (versamento bancario o postale, carte di debito, di credito e prepagate, assegni bancari e circolari). Questa regola non si applica agli acquisti di medicinali e dispositivi medici e per il pagamento di prestazioni sanitarie rese da strutture pubbliche o da strutture private accreditate al Servizio sanitario nazionale.

Pertanto, la dichiarazione precompilata viene elaborata tenendo conto della regola sulla tracciabilità dei pagamenti, in base a quanto comunicato dagli enti esterni. Nuovi oneri sono stati inseriti nella dichiarazione precompilata 2021. Essi si aggiungono a quelli già considerati negli scorsi anni e riguardano:

  • le spese scolastiche e le erogazioni liberali agli istituti scolastici e i relativi rimborsi, se sono state comunicate all’Agenzia delle entrate. Infatti, l’invio di questi dati da parte degli istituti scolastici è ancora facoltativo per gli anni d’imposta 2020 e 2021
  • la detrazione del 20% del “Bonus vacanze” utilizzato nel 2020.

Check Also

Reddito di Emergenza, presentazione nuove domande

Le domande di Reddito di Emergenza (REm) per le nuove quote di giugno, luglio, agosto …