sabato , Luglio 13 2024
Home / Archivio notizie / Opinioni / TACCUINO ELETTORALE LAZIO / Giuseppe E. Cangemi (Lega)

TACCUINO ELETTORALE LAZIO / Giuseppe E. Cangemi (Lega)

Giuseppe E. Cangemi

“Sono orgoglioso e onorato di affrontare le prossime elezioni regionali come capolista della Lega. Dopo dieci anni di centrosinistra, il Lazio ha l’opportunità di guardare con fiducia al futuro, archiviando una stagione politica che ha prodotto danni e non affrontato le criticità. Il centrodestra e la Lega sono pronti a restituire a cittadini e territori prospettiva, futuro e competenza. Il Lazio lo merita”.

Così il vicepresidente del consiglio regionale e consigliere della Lega Giuseppe Emanuele Cangemi. Romano, nato nel 1970, residente nel Municipio Roma XV, è stato ufficiale della Brigata Paracadutisti “Folgore” (1991-1994), partecipando a diverse missioni estere, tra cui la Somalia, dove gli è stato conferito un encomio solenne. Impegnato in politica sin da giovanissimo, è stato molto attivo nell’associazionismo cattolico.

Nel 2001 è stato candidato al Consiglio del Municipio XX, risultando primo tra gli eletti di tutto il centrodestra. Due anni dopo è stato eletto al Consiglio della Provincia di Roma, occupandosi principalmente di Cultura, Sport, Spettacolo e Servizi Sociali. Dal 3 dicembre 2008 all’8 agosto 2011 è stato nel consiglio di amministrazione di Ama S.p.A.

Il 25 Aprile 2010 è stato nominato assessore della Regione Lazio con deleghe agli Enti Locali e Politiche per la Sicurezza, mentre nel 2012 gli sono state affidate le deleghe all’Ambiente e Sviluppo sostenibile e alle Politiche dei Rifiuti. È stato eletto al Consiglio della Regione Lazio con nel 2013 oltre 16mila preferenze, riconfermato nel 2018

”Da D’Amato solo propaganda becera – incalza Cangemi. “Storace è stato un grande presidente di Regione, sotto il cui mandato gli ospedali si aprivano. Il Pd invece ne ha chiusi oltre una decina in questi anni. Del mandato di Storace c’è da essere orgogliosi: con Francesco nei giorni scorsi abbiamo incontrato una rappresentanza di agricoltori, altra categoria valorizzata dall’allora giunta da lui guidata ma che D’Amato e compagni hanno abbandonato per anni a se stessa. Sono questi i risultati di cui parla?”.

Particolarmente significativa la lotta del consigliere della Lega sui temi del bullismo e del cyberbullismo. “Da consigliere regionale ho promosso la campagna ‘No Bulli’, proprio a contrasto di questi fenomeni, un impegno che rilancerò anche nella prossima legislatura. È necessario agire con convinzione, scongiurando il dilagare di una piaga che deve essere affrontata non solo nelle scuole e in famiglia ma anche a livello istituzionale”.

Per ulteriori informazioni: https://www.pinocangemi.it.

Check Also

Eolico, il 22 maggio a Roma si riuniscono i contrari

La Coalizione Art. 9, costituita da numerose associazioni nazionali e comitati territoriali, tra cui Italia Nostra, …