giovedì , Agosto 22 2019
Home / Domenico Mamone (page 2)

Domenico Mamone

No ai minibot

C’è un’emergenza per pagare i debiti della pubblica amministrazione? Il presunto “coniglio dal cilindro” si chiama minibot, strumento di pagamento esteticamente del tutto simile alla banconota in euro (ma con immagini italianissime, da Fermi e D’Annunzio fino ad Oriana Fallaci). Peccato che i mercati non siano certo disposti a piegarsi …

leggi tutto »

Lactalis è il mercato, ma attenzione alle furbate

L’acquisto dell’intero capitale sociale della Nuova Castelli, azienda di Reggio Emilia che è il principale protagonista dell’export del Parmigiano Reggiano, da parte del gruppo francese Lactalis della famiglia Besiner, ha riacceso i fari sui tanti storici marchi italiani ormai in mano a società straniere. Non è una novità: diventa sempre …

leggi tutto »

Elezioni, il prevedibile travaso

Nonostante i sondaggi, i segnali inequivocabili provenienti da tutto il Paese e il “sentore” personale dopo aver ascoltato tanta gente comune, forse in pochi avrebbero scommesso su una vittoria della Lega così larga e ramificata sull’intero territorio nazionale, specie dopo le settimane decisamente turbolente della campagna elettorale. Oltre un terzo …

leggi tutto »

Senza evasione, debito pubblico quasi dimezzato

Quando un sindacato propose di ritirare il passaporto a coloro che non fossero in regola con il fisco, il sagace Indro Montanelli scrisse che avrebbe fatto prima a proporre di chiudere le frontiere. Il rapporto tra italiani e gabelle – ammettiamolo – non è mai stato dei migliori. Ci sono …

leggi tutto »

Le “ambiguità” sulla ricchezza degli italiani

Banca d’Italia e Istat hanno congiuntamente sfornato, nei giorni scorsi, interessanti dati sulla ricchezza degli italiani. Il quadro che emerge è in chiaroscuro. In sostanza risultiamo un popolo nel complesso abbastanza agiato: l’ammontare della ricchezza complessiva – tolti i debiti e ignorati molti beni mobili – sfiora infatti i 10 …

leggi tutto »

Qualche riflessione sul primo maggio

Il primo maggio è la festa del lavoro. Lo è perché dovrebbe onorare le vittime di quel 1886 a Chicago, quando la polizia sparò sui lavoratori in sciopero per il mancato rispetto della legge che prevedeva il tetto delle otto ore lavorative al giorno. Alcuni promotori delle manifestazioni finirono processati …

leggi tutto »

Televiolenza

Gli ultimi orribili fatti di cronaca nera nel nostro Paese – dalle sevizie al pensionato di Manduria allo stupro di Viterbo – ripropongono in tutta la sua drammaticità il tema della violenza. Certo, malvagità e ferocia sono purtroppo correlate alla natura umana. Esistono quindi da sempre. L’inflazione di commenti del …

leggi tutto »

Il 25 aprile e gli immancabili rancori

Domenico Mamone Cosa si festeggia il 25 aprile? Ciò che genericamente è indicata come “Festa della liberazione d’Italia”, è in realtà l’anniversario del giorno in cui, nel 1945, vennero liberate Milano e Torino. Ciò anche a seguito della proclamazione – qualche giorno prima – dell’insurrezione dei territori e della condanna …

leggi tutto »

A proposito di elezioni europee

L’accesa contrapposizione tra europeisti ed euroscettici sta vivendo una fase prevedibilmente enfatizzata dall’attuale campagna elettorale per le “Europee”. L’attesa dei risultati di fine maggio sta facendo venire i nodi al pettine: riusciranno le forze eurogovernative a mantenere quel controllo assoluto del vecchio continente che detengono sin dalle prime elezioni per …

leggi tutto »

Lo scadimento del linguaggio politico

Esistono ancora i grandi oratori in politica? Sopravvive l’eloquenza parlamentare? Davvero l’invasione di tweet e di slogan ha annullato del tutto i grandi discorsi istituzionali, quelli caratterizzati da padronanza della lingua e animati da impegno civile, appelli alle coscienze, capacità di persuasione? La comunicazione, non c’è dubbio, è cambiata anche …

leggi tutto »