domenica , Agosto 7 2022
Home / Comunicazione / Saperi / “Cavalli in Villa” ad Abano terme (Padova)

“Cavalli in Villa” ad Abano terme (Padova)

Ai nastri di partenza l’evento itinerante “Cavalli in villa” al suo debutto il week end dall’8 al 10 aprile prossimi, nella prima delle cinque dimore storiche del Veneto che ne ospiteranno il corso durante tutto il 2022: Villa Bassi, nel comune di Abano Terme (Padova), che vedrà il taglio del nastro, alla presenza della autorità, venerdì alle 15.45.  

“Cavalli in villa”, progetto che vuole donare al cavallo il ruolo di alfiere della cultura e di sano promotore delle eccellenze e peculiarità del territorio, segue un format che si replicherà dal venerdì alla domenica per ognuno dei cinque eventi tutti gratuiti e aperti al pubblico, da aprile a ottobre prossimo, dove i cittadini, di ogni età, potranno assistere o partecipare attivamente a una serie di iniziative: da concorsi di salto ostacoli A*, che vedranno ogni giorno oltre 200 binomi confrontarsi in una delle discipline equestri olimpiche massimamente adrenaliniche, fino a inediti “dietro le quinte” che sveleranno i segreti di chi lavora con i cavalli nei grandi film. E ancora spettacoli di teatro equestre, con emozionanti acrobazie con cavalli in libertà, mostre all’interno delle ville ogni volta con temi diversi, e appuntamenti, calendarizzati man mano, per scoprirne le meraviglie artistiche con guide d’eccezione come il critico d’arte Vittorio Sgarbi che porterà il pubblico in viaggio dentro le bellezze nascoste non solo nelle architetture e negli affreschi delle dimore, ma anche nelle principali opere d’arte custodite al loro interno.  

Non mancheranno, poi, le aree dedicate a famiglie e bambini, per conoscere i pony prima da terra e poi in sella, grazie ad approcci educativi all’avanguardia volti non solo al divertimento e alla conoscenza del cavallo, ma anche a insegnare le regole di una corretta relazione, sulla base della fiducia e del rispetto reciproco. Altro fiore all’occhiello di “Cavalli in Villa” sarà il turismo equestre e il viaggiare lento e sostenibile, che porterà ad assaporare realmente, al ritmo degli zoccoli sulla terra, le meraviglie che costellano il territorio. Con la collaborazione di Agriturist Veneto cavalli e cavalieri partiranno ogni mattina dal parco di ogni villa per raggiungere in sella diverse tappe di rilievo culturale, artistico, storico o naturalistico intorno alle cinque dimore, fermandosi man mano in diversi agriturismi tipici della zona per soste enogastronomiche con prodotti del territorio. 

«L’agriturismo rappresenta il perfetto connubio tra natura, turismo slow, valorizzazione del paesaggio ed enogastronomia”, sottolinea infatti Leonardo Granata, presidente regionale e vicepresidente nazionale di Agriturist. Una cornice ideale per attività come l’equitazione e l’ippoterapia, che stanno diventando alcune tra le forme di turismo esperienziale più richieste. “Cavalli in Villa” è il format idoneo per far conoscere le aziende agrituristiche dislocate lungo il percorso delle escursioni a cavallo, con la possibilità di degustare specialità enogastronomiche di propria produzione. Nella prima tappa dell’iniziativa ad Abano Terme sarà l’agriturismo Terre Bianche di Teolo ad aprire le porte ai cavalieri, con la possibilità di ammirare un vero e proprio giardino pensile sul Veneto». 

La mobilità slow e green, poi, sarà rappresentata non solo dal cavallo ma anche dal turismo elettrico: durante ogni tappa di “Cavalli in Villa”, infatti, sarà possibile noleggiare gratuitamente le E-bike (per adulti e ragazzi) messe a disposizione da Askoll per esplorare, in sella questa volta a bici elettriche di ultima generazione, le bellezze del territorio anche con bambini e ragazzi, facendo attività fisica senza faticare troppo. Il fascino retrò, poi, prenderà il sopravvento per gli amanti della tradizione e dell’eleganza legata ai motori, con esposizioni e sfilate di auto d’epoca che hanno fatto la storia d’Italia. Non mancherà il focus economico del progetto, che vedrà man mano forum e appuntamenti legati a temi di attualità organizzati dal Salone d’Impresa, realtà che da oltre 20 anni è leader nel nord est per eventi e legati al business e cultura d’azienda. Infine gli aperitivi e le cene charity, aperte ai cittadini, organizzate da produttori del territorio e che porteranno in tavola non solo cibi e vini della zona ma anche sostegno ad associazioni del Veneto particolarmente bisognose. Inoltre l’atmosfera e la musica sarà speciale e uscirà da un pianoforte a coda alla frequenza di 432 MH, posizionato al centro del campo gara, mentre l’osteopatia, per cavalli e cani, sarà un’altra peculiarità dell’evento, che vuole portare al centro il reale benessere degli animali.  

“Cavalli in Villa” ha come main sponsor KEP Italia, leader di mercato nella progettazione e realizzazione di caschi per l’equitazione e la mobilità urbana (e-bike, monopattino elettrico e skateboard), per tutte le età e per tutti i livelli. KEP metterà a disposizione il nuovo Cromo 2.0 per coloro che parteciperanno alle escursioni in e-bike e contribuirà ad animare il villaggio dedicato ai bambini creando momenti di formazione e di avvicinamento allo sport in assoluta sicurezza.     

L’evento è stato ideato e realizzato da FISE (Federazione Italiana Sport Equestri) Veneto e supportata da FISE Nazionale, ha al proprio fianco l’Istituto Regionale Ville Venete. Gode inoltre del patrocinio di Sport e Salute, sotto l’egida del Governo Italiano, della Regione e dei cinque Comuni che ospiteranno gli eventi lungo l’anno: dopo Villa Bassi ad Abano terme, Villa Farsetti, a Santa Maria di Sala in provincia di Venezia (6-8 maggio), Villa Pisani a Bonetti a Lonigo in provincia di Vicenza (11-12 giugno), come anche Villa Caffo Navarrini, a Rossano Veneto (23-25 settembre), e infine Villa Corner a Cavasagra di Vedelago in provincia di Treviso (1-2 ottobre).  

«È necessario riconoscere il ruolo fondamentale della cultura nello sviluppo della persona», argomenta la presidente di FISE Veneto Clara Campese, tra gli ideatori dell’iniziativa, che continua: «La storia, l’arte, la tradizione, i fatti accaduti, sono memorie preziosissime che vanno condivise, conosciute e nutrite. “Cavalli in villa” erge il cavallo ad essere alfiere d’eccellenza per promuovere questa nostra condivisa ed enorme cultura, dove lo sport ne è un fulcro, all’interno di contesti che già di per sè hanno tanto da raccontare. Questo progetto vuole portarci, insieme, a rivivere e consolidare un’antica e profonda alleanza tra uomini, animali e territorio per valorizzarne e viverne l’unicità».  

Il primo appuntamento di “Cavalli in villa” 2022 ad Abano Terme vedrà dalle ore 9 del primo giorno il via del concorso ippico 5*, l’apertura del Villaggio del Bambino, con il battesimo della sella e i percorsi ludico-educativi in sella ai pony, la mostra degli elaborati artistici delle scuole del territorio, il forum d’attualità tenuto dal Salone d’Impresa sulla sostenibilità in Veneto quale strumento di crescita e un’area espositiva visitabile, la possibilità di prenotare gratuitamente test e gite in E-Bike, interventi della sezione Biodiversità dell’Arma dei Carabinieri, mostra e sfilata di auto d’epoca a cura di ASI (Automotoclub Storico Italiano), e molto altro ancora.  

Check Also

Mediteraneo: avvistati 4 pesci tropicali potenzialmente pericolosi

Foto: Cnr Pesce palla maculato, pesce scorpione, pesce coniglio scuro e pesce coniglio striato. Sono …