martedì , Giugno 25 2019
Home / Centro studi / Studi

Studi

Cos’è il Signor Spread e cosa vuole da noi

spread

Lo spread è “soltanto” un indicatore, che significa divario, distanza. Come tale è del tutto convenzionale e neutro: per convenzione, lo spread che ci interessa di più è quello tra il rendimento dei Buoni del tesoro italiani (Btp) e quelli tedeschi. Questo perché i buoni tedeschi sono quelli considerati la …

leggi tutto »

Fauna selvatica: un nuovo approccio per la gestione dei danni in agricoltura

Dai lupi ai ghiri, cultura e pratica per l’armonia tra ragioni dell’ecologia e ragioni dell’agricoltura L’ambiente e la fauna in Italia: un nuovo scenario. La condizione ambientale dei monti e delle foreste italiane è oggi assai migliore di quanto fosse un secolo, o anche solo cinquant’anni fa. Dagli anni 70, …

leggi tutto »

Migranti e sbarchi: le cifre per capire.

migranti

La crisi dei migranti tiene banco. Come tutte le crisi, va scomposta nelle sue diverse cause : il flusso dalle coste libiche alla Sicilia e agli altri porti italiani è lo sfogo della grande crisi africana, che è composta di tante crisi locali: in Eritrea, una dittatura militare fa scappare …

leggi tutto »

Tasse: quanto diamo, quanto abbiamo in cambio

In Italia si pagano troppe tasse ? L’informazione urlata su Internet propone spesso questo assunto. Che naturalmente viene incontro al malessere dei contribuenti e delle imprese, che avvertono senza dubbio  un forte carico fiscale nel corso della loro attività annuale.  Il mugugno sulle tasse è vecchio come il mondo, come …

leggi tutto »

Taxi e mostri

Ma che cos’è questa direttiva europea (molto erroneamente chiamata “Bolkestein”) che scatena l’ira di ambulanti, taxisti, balneari e molti altri operatori economici ? Tutto cominciò nel  2004, quando la Commissione Europea a Bruxelles promosse una direttiva sui “servizi nel mercato interno”, cioè nel mercato unico dei paesi dell’Unione Europea.  Frits …

leggi tutto »

Le aziende italiane nel mercato globale

La fusione tra Luxottica (il leader italiano degli occhiali) ed Essilor (il re francese delle lenti) è logica, sono aziende complementari. Nelle fusioni aziendali, di solito, c’è sempre uno che mangia l’altro, anche se non si dice o non si ammette. In questo caso, non è del tutto chiaro, perché …

leggi tutto »